Programma una demo
Login to console
  • Conformità

  • Consenso

  • CMP

  • Cookie Banner

  • Garante

10 esempi di cookie banner italiani, il tuo è conforme al Garante?

dicembre 3, 2021 by Chiara Saullo

La tua azienda utilizza i dati personali degli utenti? È un tema che va trattato seriamente!  Il Garante ha avviato, il 10 dicembre 2020, una consultazione pubblica sulla propria bozza di Linee Guida sui cookie al fine di conformarsi al Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati (RGPD). Scopri in questo articolo cosa può cambiare per il tuo business e come Didomi può aiutarti.

 

Sommario: 

 



 

Le nuove Linee Guida del Garante sull’utilizzo dei cookie

 

Le nuove Linee Guida del Garante circa l'utilizzo dei cookie coprono differenti punti.

La regola principale però è che un banner, per essere conforme, debba dare piena libertà all’utente di accettare, selezionare e rifiutare i cookie di ciascuna pagina che visita. Le Linee Guida contengono 4 cambiamenti principali:  

 

  1. Lo scrolling rimane un metodo di raccolta del consenso critico e necessita diverse accortezze

  2. I cookie walls che non offrono alcuna opzione alternativa al consenso non sono più validi;

  3. L'implementazione di un meccanismo di registrazione per dimostrare la raccolta del consenso degli utenti; 

  4. L’acquisizione del consenso per default e per design.


Se sei interessato a conoscere più nel dettaglio le Linee Guida del Garante, consulta questo articolo che abbiamo dedicato a questo tema.

 

Alcuni suggerimenti da tenere a mente quando si vuol creare un banner di consenso ai cookie

 

Per essere in conformità un banner deve avere le seguenti caratteristiche:

 

  • Deve apparire solo alla primissima visita dell’utente sulla pagina, non una seconda volta;

  • Indicare un’informativa minima relativa al fatto che il sito utilizza cookie tecnici e potrà, esclusivamente previa acquisizione del consenso dell’utente, utilizzare anche cookie di profilazione;

  • Deve avere uniformità nella scelta delle grandezze e dei colori;

  • Deve avere il link alla privacy policy anche con riguardo ai predetti cookie tecnici;

  • Deve avere il link ad un’ulteriore area dedicata nella quale sia possibile selezionare soltanto le funzionalità granulari, i fornitori e i cookie al cui utilizzo l’utente scelga di acconsentire (noi di Didomi, abbiamo la seconda e la terza pagina con vendors e finalità e scelta granulare!)

  • L’indicazione che la prosecuzione della navigazione, mediante un atto positivo e inequivocabile, corrisponda ad un consenso alla profilazione;

  • Un comando tramite il quale sia possibile esprimere il proprio consenso alla profilazione accettando il posizionamento di tutti i cookie o l’impiego di altre tecniche di tracciamento;


Ti consiglio di dare un'occhiata alla soluzione Didomi che ti permette di personalizzare le informazioni di consenso in modo rapido ed efficiente sul tuo sito web o applicazione mobile. È uno strumento interessante se desideri prenderti cura del tuo business e affidare la questione a degli esperti. E, naturalmente, ci assicureremo che il tuo banner sia conforme alla normativa del Garante.

 

Scopri la CMP

 

Checklist: 10 step per essere conformi alle nuove Linee Guida sull'utilizzo dei cookie

Scopri i 10 passi per diventare conforme tramite questa checklist creata da Didomi per te. Con le Linee Guida del Garante, raccogliere i dati dell’utente in modo conforme e consenziente è ormai un obbligo legale, oltre che morale. La scadenza per la messa in conformità è il 10 gennaio 2022. Affrettati!

 

Scarica la checklist 

 

The Garante checklist pdf  - Socials (Rectangle)

 

Bisogna prendere il buon esempio...dalle giuste pratiche

 

Per illustrare l'argomento abbiamo deciso di cercare alcuni esempi di ciò che si trova oggi sul web. Abbiamo preso in considerazione alcuni dei marchi italiani di maggior prestigio e alcuni dei siti web più visitati.

 

Più nello specifico, ti mostreremo alcuni marchi italiani conformi alle direttive del Garante e altri non conformi. C’è da ammettere che la ricerca di banner conformi è stata molto complicata...non sappiamo se si tratta di una mancanza da parte dei marchi o se le Linee Guida del Garante siano ancora sconosciute a molti. Tuttavia, Didomi ti propone questa lista da cui potrai trarre ispirazione...oppure no.

 

Ma ora andiamo al sodo!

 

Un’analisi dei banner di consenso di 10 siti web italiani

 

1. Subito.it 

 

Subito.it è la digital company n.1 in Italia per comprare e vendere. Il suo banner si posiziona rettangolarmente al fondo della pagina e occupa tutta la sua larghezza.

 

Il banner di Subito.it è perfettamente conforme al regolamento del Garante. Infatti permette all’utente di gestire le proprie preferenze su un’area dedicata tramite il link “Informativa sulla privacy” e di rifiutare il consenso al trattamento dei suoi dati. 

 

Non dovrebbe meravigliarti sapere che questo banner è stato fatto da Didomi e che fa parte di una lunga lista di esempi, che troverete qui di seguito, di banner conformi creati da noi.


 

2. Decathlon 

 

Il banner di Decathlon è davvero invidiabile e infatti non sorprenderà nessuno scoprire che sia uno dei nostri clienti. Il banner si presenta in maniera conforme al centro della pagina bloccando qualsiasi altra azione dell’utente sul sito. 

 

Il design è curato nei minimi dettagli e c’è molta trasparenza. Infatti, il banner presenta un bottone “Accetta tutto”, “Chiudi senza accettare” e un link “Preferenze” che rimanda l’utente ad una seconda e terza pagina con scelte granulari. 


 

3. Michelin 

 

La multinazionale francese che produce e vende pneumatici, anch’essa nostra cliente, presenta un banner a centro pagina che impedisce all’utente di navigare a meno che egli non compia prima un’azione sul cookie banner.


Anche il banner di Michelin è conforme alle normative del Garante. Presenta infatti un link alla privacy policy anche con riguardo ai predetti cookie tecnici, due bottoni distinti “Rifiuta e chiudi” e “Accetta e chiudi” e infine un link “Per maggiori informazioni e per configurare” che rimanda ad un’area dedicata dove poter gestire le funzionalità granulari, i fornitori e i cookie ai quali l’utente decida di acconsentire.

 

 

4. Alfemminile 

 

AlFemminile, il sito web italiano dedicato al mondo delle donne, è un altro nostro cliente e pertanto rappresenta un esempio di banner conforme, posizionato al centro pagina e che impedisce all’utente di continuare a navigare salvo una volta compiuta un’azione sul banner stesso.

 

Non solo il cookie banner di Alfemminile è conforme alle ultime direttive del Garante sull’utilizzo dei cookie, ma troviamo sia anche pieno di stile e si adatti perfettamente al design del sito web. 

Come i banner analizzati precedentemente, anche Alfemminile contiene un link alla privacy policy e un altro che indirizza l’utente verso un’area dedicata dove poter fare le proprie scelte di preferenze.



Ti senti ispirato? Programma una demo gratuita con Didomi oggi stesso.

 

Programma una demo

 

5. Reale Mutua 

 

Dopo aver visto come si presenta un cookie banner conforme, adesso diamo un’occhiata invece a come si presentano quelli non conformi alle ultime direttive del Garante. 

 

A primo impatto si direbbe che Reale Mutua, la più grande compagnia di assicurazioni italiana in forma di mutua, proponga un banner assolutamente conforme, vista la sua forma rettangolare che si estende in larghezza in cima alla pagina, che fa sì che venga catturato l’occhio dell’utente. 

 

Tuttavia, una volta che ci si reca su “Impostazioni” e poi “Dichiarazione per i cookie”, c’è poca chiarezza e l’utente, sebbene possa scegliere i cookie che desidera, non ha l’opzione rifiutarli.


 

6. Diadora

La società di abbigliamento italiana è ben lontana dalla conformità. Oltre ad una scelta poco curata del design, il cookie banner posizionato in fondo alla pagina non presenta il bottone “Accettare”, ma è stato scelto un semplice “OK” al suo posto. Questo naturalmente non permette all’utente di indicare chiaramente il suo consenso all’utilizzo dei cookie e di conseguenza non è conforme alla normativa del Garante. 

 

Inoltre, quando l’utente fa scorrere lo schermo, il banner scompare, il che significa che viene utilizzato lo scrolling come pratica per la raccolta del consenso senza esplicitarlo, ma questo non è sicuramente conforme con le direttive del Garante.


Per finire, nell’area dedicata alla gestione delle preferenze, le caselle sono tutte pre-marcate, azione che non lascia piena libertà all’utente di prendere le sue decisioni, e non vi è traccia di una seconda e terza pagina che permetta di esprimere granularmente il consenso. Insomma... Diadora ha ancora tanto da lavorare sulla creazione di un cookie banner conforme!

 

 

7. Diesel 

 

Anche il cookie banner di questa multinazionale della moda italiana lascia a desiderare. Posizionato al centro pagina, ci si chiede il perché della scelta del titolo in inglese su un sito web in italiano “A note on cookies…”. Cosa proverà l'utente che non parla la lingua di Shakespeare?

 

In seguito, il bottone “Accetta tutti” e i due link che rimandano alla cookie policy e alla privacy policy non sembrano essere tanto sbagliati. 


Ma una volta che ci si reca nell’area dedicata per la gestione dei cookie tramite il link “Gestione del monitoraggio”, non vi è ampia libertà di scelta e inoltre non vi è alcun pulsante “Rifiutare”. Per questo motivo, il cookie banner di Diesel non si può considerare come conforme a tutte le Linee Guida del Garante.

 

 

8. Barilla

 

Da un’azienda così grande e famosa a livello mondiale come Barilla, è davvero un peccato vedere come non abbia prestato attenzione a curare la propria conformità. 

 

Il suo cookie banner, in forma rettangolare ai piedi della pagina, si presenta con un pulsante “OK” al posto di “Accetta”, che non rende molto chiara l’intenzione dell’utilizzatore. 

 

Inoltre, la scelta dei cookie da parte dell’utilizzatore appare in primo piano sul banner, senza alcuna area dedicata in un secondo piano, il che rende il cookie banner sovraccarico e privo di stile. Infine, non appare da nessuna parte la possibilità di rifiutare i cookie.Tutto ciò, naturalmente, non segue le ultime Linee Guida del Garante sui cookie.


 

9. Mondadori

 

Mondadori è una grande società editoriale in Italia, persino una tra le più grandi, eppure una volta che si accede al loro sito web c’è da usare la lente di ingrandimento per leggere il loro cookie banner. Difatti appare ai piedi della pagina in forma rettangolare e molto sottile, visto che contiene poche frasi e nessun pulsante, il che non lo rende affatto un banner conforme!


Il cookie banner di Mondadori non ha niente che sia in linea con la conformità. Non solo non permette all’utilizzatore di fare le sue scelte, ma dice anche: “Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie”.  Ovviamente questa azione non è assolutamente consentita dal Garante...

 

 

10. Carlo Pignatelli 

 

Quello che più ci ha colpito di questo cookie banner è forse il fatto che sia “a scomparsa”. Intrigante vero? Ebbene, una volta che entri sul loro sito, il cookie banner appare sulla schermata principale per poi scomparire pochi secondi dopo, anche senza proseguire con la navigazione. È un errore cruciale da dover evitare e che fa sì che questo banner non sia conforme alle direttive del Garante.


Carlo Pignatelli, marchio di moda italiano famoso in tutto il mondo per i suoi abiti maschili da cerimonia, utilizza la navigazione per la raccolta dei consensi ma, come per lo scrolling, è una modalità a cui bisogna prestare molta attenzione.

 

 

Scopri Didomi per l'E-commerce

 

Come Didomi può aiutarti

 

Conosci già le basi per la corretta elaborazione di un banner di consenso dei cookie, ma non dimenticare che è più di un semplice banner. 

 

Ecco perché Didomi ha, tra l'altro, sviluppato una soluzione di gestione del consenso e delle preferenze (CMP) in conformità con le ultime Linee Guida del Garante sull'uso dei cookie per trasformare un obbligo legale in un'opportunità per il marchio. I vantaggi sono molteplici: facilità d'uso, tranquillità per la conformità, alimentazione del database, personalizzazione dei banner.... Fondamentalmente è una semplificazione della raccolta del consenso che può essere utile per le marche.

 

Scopri la CMP

 

Se vuoi approfondire l'argomento o sapere se il tuo cookie banner è compatibile, programma una demo gratuita con un nostro esperto di GDPR e del Garante che parla italiano. 

 

Quindi, quale sarebbe il prossimo passo per la tua azienda al fine di raggiungere l'ottimizzazione e l'efficacia della raccolta del consenso?

 

Programma una demo

 

Articolo correlato